• Orari di lavoro: Lun-Ven: 09:00-18:00

  • E-Mail: bartoloni@pm-online.it

A partire dalla quinta edizione (ora siamo alla sesta) il PMBOK è stato sostanzialmente diviso in due parti. La prima parte costituisce l'evoluzione delle precedenti versioni dove i vari processi di project management vengono descritti insieme alle conoscenze necessarie per poterli utilizzare. L'obiettivo di questa parte è quello di aiutare ogni project manager a impostare correttamente la gestione dei suoi progetti. Questa rimane la parte più corposa del libro e presenta i processi di project management per area di conoscenza (Integrazione, Ambito, Schedulazione, Costi, Qualità, Risorse, Comunicazioni, Rischi, Approvvigionamenti e Stakeholder). Questa parte rappresenta la "guida" vera e propria ovvero le indicazioni per utilizzare i processi La seconda parte costituisce lo standard di project management. Questa parte è molto più piccola della precedente e riassume gli stessi processi già trattati nella prima parte ma presentandoli per gruppi (Avvio, Pianificazione, Esecuzione, Monitoraggio & controllo e Chiusura). Le descrizioni dei processi sono essenziali e si limitano a presentare input ed output di ciascun processo senza parlare di strumenti e tecniche. Questa parte presenta i processi che costituiscono lo standard. Lo standard di project management contenuto nella seconda parte, è simile allo standard ISO 21500 anch'esso caratterizzato da una descrizione sommaria dei processi contente solo input ed output senza strumenti e tecniche. In questo caso però i processi sono presentati per aree tematiche (Integrazione, Stakeholder, Ambito, Risorse, Tempo, Costi, Rischi, Qualità Approvvigionamenti, Comunicazioni). Le aree sono le stesse ma presentate in ordine diverso. Recentemente il PMI ha annunciato che nella settima versione del PMBOK la prima parte sarà impostata in modo molto diverso dall'attualementre la seconda parte continuerà a rappresentare lo standard. Mentre finora la guida descrive come implementare i processi la prossima versione sarà focalizzata sui principi e gli approcci che governano un progetto e che consentono di ottenere i risultati del progetto. Questo per adattarsi meglio ai vari possibili approcci (predittivo, agile o ibrido). Quindi si passa da una guida che dettaglia "come fare" a principi che governano l'azione del project manager per aiutarlo a scegliere approcci e strumenti adatti a ottenere i risultati del progetto. Staremo a vedere quali saranno i risultati di questi cambiamenti. Stay tuned!

Da quando la gestione degli esami per la certificazione CAPM è stata affidata alla Pearson Vue, oltre all'esame tradizionale al computer presso i centri abilitati (center-based test) è possibile eseguire l'esame online dal proprio computer (Online proctored test). La scelta della modalità di esame deve essere fatta durante la procedura di pagamento dell'esame insieme alla scelta del Language Aid (la traduzione in italiano delle domande di esame).

I centri Pearson Vue abilitati all'esame CAPM sono abbastanza numerosi e distribuiti in tutta Italia. Per trovare il centro più comodo segui le istruzioni di questa FAQ.

La modalità di esame center-based rimane comunque cosigliabile, secondo me, perchè consente di fare l'esame in un luogo dedicato al riparo da imprevisti e disturbi di vario tipo.

Tuttavia potrebbe essere comodo eseguire l'esame da casa o dall'ufficio nella modalità Online proctored per chi ha difficoltà a raggiungere un centro abilitato.

Queste due diverse modalità di esame hanno lo stesso costo ma quella Online proctored presenta alcuni vantaggi:

  • non comporta spese di trasferta per recarsi presso un centro Pearson Vue abilitato.
  • la data di esame non è legata alla disponibilità del centro abilitato prescelto ed in teoria dovrebbe essere possibile fare l'esame anche durante i festivi.
  • si può disdire o cambiare la data di esame senza penali fino a 48 ore prima della data prescelta.

Tuttavia questa modalità richiede di rispettare alcune condizioni e presenta alcune complicazioni

  • è necessario essere dotati di un computer portatile con telecamera che soddisfi i requisiti tecnici previsti (vedi......)
  • è necessario disporre di un collegamento affidabile per evitare interruzioni che compromettano l'esito dell'esame
  • è necessario stare in una stanza chiusa da soli per tutto il tempo dell'esame
  • l'intera sessione di esame è registrata dalla telecamera del computer
  • ogni movimento sospetto del candidato o rumore che può segnalare la presenza di altre persone o attività estranee all'esame può provocare l'annullamento dell'esame
  • non è possibile allontanarsi nemmeno per un attimo dalla postazione durante l'esame pena il suo annullamento - basta non essere inquadrati dalla telecamera per mandare in allarme il software di sorveglianza e rischiare l'annullamento.
  • il software per la sorveglianza e le interazioni con il proctor (sorvegliante) sono in lingua inglese

A proposito dei requisiti tecnici esiste un problema per gli utenti dotati di computer MAC con sistema operativo Catalina (OSX 15). Al momento il software utiulizzato per la sorveglianza dell'esame non è compatibile con sistema operativo più recente di Apple. Meglio controllare che tutto funzioni prima di prenotare l'esame con questa modalità altrimenti l'esame non verrà rimborsato.

Per maggiori informazioni sulla modalità di esame Online proctored visionare questa pagina (in inglese) del sito PMI@ e an che questa pagina del sito Pearson Vue

Per maggiori informazioni visionare il CAPM Handbook (in inglese) 

 

Il PMI® - Project Management Institute - ha recentemente annunciato che a  partire da settembre 2019, una piccola percentuale delle domande dell'esame saranno formulate utilizzando due nuovi formati: Domande di corrispondenza e Domande a risposta multipla con più risposte esatte.

Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta:

  • Domande di corrispondenza. I candidati vedranno due elenchi (es. processi di project management e gruppi di processi) e dovranno abbinare gli elementi di un elenco con quelli corrispondenti dell'altro
  • Domande a risposta multipla con più di una risposta esatta. Le domande a risposta multipla con una sola risposta esatta sono già presenti all'esame CAPM. Questo nuovo tipo di domande chiederà ai candidati di scegliere un certo numero di risposte corrette fra quelle disponibili. Le istruzioni della domanda specificheranno quante risposte debbono essere selezionate.

A mio parere questa modifica non rende l'esame più difficile. Semmai è vero il contrario. La limitazione di una sola risposta per ciascuna domanda costringe infatti a formulare alcune domande in modo controintuitivo. Mi riferisco ad esempio alle domande che richiedono di individuare la risposta non coerente con le altre chiedendo di escluderla e questo rende la domanda difficile da comprendere. Basta una piccola disattenzione per interpretarla al contrario con le immaginabili conseguenze. Con i nuovi formati disponibili si potranno formulare le stesse domande in modo più chiaro.

Occorre tuttavia che il candidato impari a riconoscere le domande che utlizzano questi nuovi formati e impari a interagire con lo strumento che gestisce il quiz per indicare le risposte che ritiene corrette.

A che punto siamo con la implementazione di queste modifiche?

A inizio settembre mi sembra che nessuno dei principali fornitori di simulatori di esame abbia ancora adeguato i loro prodotti a questa novità.

Per quanto riguarda www.pm-online.it stiamo lavorando per creare un quiz contenente domande specifiche per l'esame CAPM che presenti anche alcune domande di questi nuovi tipi.

Seguici se ti interessa questo argomento.

Il PMI® - Project Management Institute - ha recentemente annunciato che l'esame PMP® cambierà il 1 luglio 2020.

Cerchiamo di capire in cosa consiste questo cambiamento e perchè si verifica.

Ogni 4-5 anni, il PMI conduce una ricerca per capire come è cambiata la professione del project manager, quale è l'impatto sulla professione delle tendenze emergenti e come sono cambiate le responsabilità dei project manager. L'esame attuale è basato sui risultati della ricerca condotta nel 2015.

Nel 2019 il PMI ha condotto una nuova ricerca collaborando con gli esperti di project management di importanti organizzazioni in tutto il mondo per definire il PMP del futuro. Il risultato di questa ricerca è stata la pubblicazione a giugno 2019 di un nuovo schema dei contenuti dell'esame PMP che porterà a luglio 2020 all'aggiornamento dell'esame.

 

logo pm online


Abbiamo aiutato migliaia di studenti ad affrontare, consapevoli e preparati, le difficoltà dell’esame per ottenere la certificazione PMP® – Project Management Professional e la certificazione CAPM® - Certified Associate in Project Management

Indirizzo

Via Italo Svevo, 85 - 00137 Roma.

347-5830837

bartoloni@pm-online.it

Lun - Ven: 9:00 - 18:00

Attuare Sas di Bartoloni Claudio
Via Italo Svevo, 85 - 00137 Roma
P. IVA 07886051007